« »

Numeri e iniziative di Asphaltica

Punto di riferimento per la filiera del settore stradale e ormai nota anche in ambito internazionale, come dimostrato dalla presenza attiva di varie (e nutrite) rappresentanze straniere, Asphaltica è stato un crescendo di successi a partire dal 2003, anno della sua prima edizione

Breve excursus storico

2003 - 1^ EDIZIONE

Dal suo debutto Asphaltica punta a mettere in evidenza le innovazioni volte a portare dei benefici concreti alle condizioni esistenti e a proporre soluzioni intelligenti, pratiche, economiche e sostenibili.
Un nutrito programma convegnistico, da sempre fiore all’occhiello del Salone, ha fatto da cornice ai giorni di kermesse espositiva che ha coinvolto 130 espositori e quasi 8mila visitatori.

2004 - 2^ EDIZIONE

Un’edizione più amplia e matura dove viene presentato anche che uno dei primissimi impianti mobili per l’asfalto risalente agli anni ’20. Asphaltica ingloba due eventi altamente specializzati ed affini come Urbania, manifestazione dedicata all’arredo urbano e Binaria, salone delle attrezzature e tecnologie per la costruzione di strade ferrate e i numeri ne decretano il successo: quasi 20mila i mq utilizzati e circa 170 gli espositori presenti.
Seguitissimi anche i convegni e seminari organizzati dall’Associazione e dalle principali aziende espositrici. Ampio spazio è stato dedicato alla presentazione di un nuovo manuale tecnico SITEB sulla manutenzione stradale, oltre ad un premio per commemorare l’Ing. Delfino Parodi, grande protagonista dell’industria italiana dell’asfalto.
Anche l’arte ha avuto la sua parte. Con la stessa tecnica utilizzata dal Caravaggio nel 1600, il pittore Massimo Marangio ha mostrato le sue abilità al pubblico di visitatori dipingendo in fiera con il bitume. Le sculture in roccia asfaltica di Guzzardi, la mostra fotografica e la sala proiezione con oltre 600 foto pervenute, hanno degnamente completato l’aspetto artistico del Salone.

2006 - 3^ EDIZIONE

Particolarmente degna di plauso l’esposizione del 2006 con tre padiglioni occupati da tutti i marchi più prestigiosi a livello mondiale. Il settore delle macchine stradali e quello petrolifero italiano erano presenti al gran completo con le grandi compagnie e le principali aziende che trasformano il bitume in un prodotto speciale e altamente sofisticato. Presenti anche le più importanti imprese stradali che operano soprattutto dell’area del Nord-Est italiano.
Da ricordare la mostra sulla Nave di Magan, ricostruzione in scala reale di un’imbarcazione in canne e bitume risalente all’età del bronzo che solcava i mari della penisola arabica 5000 anni fa.
Ormai cresciuta sotto tutti i punti di vista, Asphaltica vanta oltre 180 espositori su una superficie di 23mila mq e registra un’affluenza di oltre 8,5mila visitatori, in crescita del 7% rispetto alla precedente edizione.
Significativa anche la presenza di operatori esteri (+30%), provenienti in gran parte dall’Est europeo (Polonia e area balcanica in testa).

2008 - 4^ EDIZIONE

Un perfetto equilibrio tra aspetto espositivo-commerciale e convegnistico-culturale ha consentito agli operatori di vivere appieno l’innovazione e la vivacità del settore.
In occasione di un convegno ANAS ha presentato, per la prima volta in assoluto, il nuovo e tanto atteso Capitolato prestazionale, richiamando la partecipazione di moltissimi tecnici delle principali stazioni appaltanti nazionali. Con oltre 200 espositori e circa 9.000 presenze, anche nel 2008 Asphaltica si è dimostrata la manifestazione di riferimento per il settore stradale in Italia.

2010 - 5^ EDIZIONE

Un’edizione particolarmente ricca e interessante che ha dimostrato una forte volontà di reagire alla crisi economica che ha investito quasi tutti i settori.
Estremamente importante la nutrita partecipazione di delegazioni straniere, tra cui quella russa composta da circa 90 rappresentanti di Pubblica Amministrazione, associazioni del comparto stradale, ma anche imprenditori privati di alto profilo.
Molto gradita anche la partecipazione di presidenti e direttori generali di EAPA - European Asphalt Paving Association e IBEF - International Bitumen Emulsion Federation, nonché di importanti membri di IRF - International Road Federation, dell’associazione turca dell’asfalto e Colas Group, azienda leader nel settore delle infrastrutture viarie, oltre ad operatori provenienti da Albania, Venezuela, Svezia e tanti altri Paesi. In tutto oltre 400 delegati esteri hanno contribuito all’internazionalizzazione di Asphaltica 2010 che ha coinvolto quasi 200 espositori e circa 8mila operatori professionali in visita.
Anche gli oltre trenta convegni sulle tematiche più attuali del settore hanno riscosso nel pubblico partecipante un grandissimo successo.

2012 - 6^ EDIZIONE

Nella sua 6^ edizione Asphaltica ha evidenziato una forte reattività da parte dell’intero comparto che, nonostante il perdurare della congiuntura economica sfavorevole, ha continuato a credere con coraggio nel futuro e nell’innovazione.
Nuove aziende espositrici provenienti dall’estero hanno preso parte al Salone e, per la prima volta, la merceologia legata alla sicurezza stradale è entrata a far parte del mondo di Asphaltica.
Consolidata anche la presenza di tutto il mondo accademico.

2014 - 7^ EDIZIONE

La scorsa edizione di Asphaltica, dedicata ad ambiente, sicurezza e durabilità delle pavimentazioni, si è svolta a Verona in contemporanea con SaMoTer, Salone Internazionale delle Macchine Movimento Terra, da Cantiere e per l’Edilizia.
La crisi del settore delle costruzioni ha lievemente ridotto la partecipazione degli espositori stranieri, ma non ha pregiudicato la buona riuscita di Asphaltica che ha continuato a rappresentare un successo in termini di espositori, visitatori e per la ricchezza delle conferenze e degli incontri proposti.
Sempre molto seguite le iniziative convegnistiche, tra cui alcune sessioni che prevedevano la concessione di crediti professionali formativi per gli ingegneri.

I numeri dell’edizione 2014

  • 3.926 mq di superficie netta utilizzata
  • 69 espositori con un’incidenza estera del 26,09% proveniente da 13 paesi
  • 30.092 visitatori, di cui 4.610 internazionali provenienti da 57 paesi
  • 189 giornalisti, 38 esteri