« »

Iterchimica, additivi high-tech per il settore stradale

Grazie ad oltre 50 anni di esperienza fornisce i propri prodotti a più di 90 paesi in tutto il mondo

Iterchimica è un’azienda italiana che da oltre 50 anni mette a punto prodotti hi-tech ed ecosostenibili per la realizzazione di pavimentazioni stradali con prestazioni ottimali e durevoli.

Iterchimica, additivi high-tech per il settore stradale

L’ultimo nato nei laboratori di Iterchimica è il supermodificante a base di grafene e plastiche dure specificamente selezionate chiamato Gipave®.

Gipave è prodotto tramite un sistema innovativo ad alta efficienza e sostenibilità ed è il risultato di tre anni di studi. La ricerca è inserita nell’ambito del PROGETTO ECOPAVE 2014-2020, finanziato da Regione Lombardia, ed è stata svolta in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano – Bicocca (studio della Life Cycle Assessment - LCA), Directa Plus (produzione del grafene) e G.Eco (recupero e selezione delle plastiche dure).
Il nuovo prodotto è composto da specifici polimeri e grafene al fine di migliorare notevolmente le prestazioni fisico-meccaniche delle pavimentazioni, sia rispetto alla tradizionale tecnologia PMB sia rispetto alle tecnologie PMA con metodo dry attualmente in uso.

Iterchimica, additivi high-tech per il settore stradale

Gipave di Iterchimica - Supermodificante polimerico a base di grafene

Dal 2018 a oggi sono state realizzate 9 trial section sia in Italia sia all’estero. Tutti i test finora effettuati da laboratori certificati hanno confermato ottimi risultati in termini di performance dell’asfalto, con particolare riferimento all’aumento della resistenza ai cicli di carico e alla capacità di sopportare le escursioni termiche.
La maggiore resistenza permetterà di ottenere pavimentazioni che durano molto di più rispetto a quelle realizzate tradizionalmente, con conseguente riduzione degli interventi di manutenzione e relativi costi nel tempo.

Gipave di Iterchimica - Supermodificante polimerico a base di grafene

Un ulteriore vantaggio riguarda l’aspetto dell’economia circolare. Infatti, Gipave prevede il recupero, attraverso un processo qualificato e brevettato, di una specifica tipologia di plastica dura generalmente esclusa dalla normale filiera standard del riciclo e destinata quindi agli impianti di termovalorizzazione.

Inoltre, le strade realizzate con Gipave potranno essere riciclate al 100%, riducendo l’estrazione di nuovi materiali e l’impiego di bitume di primo utilizzo.


Lo staff di Iterchimica è a completa disposizione per fornirti maggiori dettagli e informazioni.
CONTATTACI
Articoli correlati